La Guida di Hate Trackers
La Guida

NO all’hate speech e fake news nelle scuole

La scuola può diventare un laboratorio per cambiare il mondo che ci circonda, con consapevolezza, creatività e intelligenza.

0
studentesse e studenti
0
classi
0
città italiane
0
giorni di progetto

Il progetto Hate Trackers

La nostra mission è approfondire non solo le conoscenze sull’hate speech, ma anche sul funzionamento dei social media e fake news, contrastando e minimizzando i rischi per noi e fornendo supporto a chi potrebbe invece trovarsi in difficoltà. L’obiettivo che abbiamo a cuore è quello di costruire un modo più consapevole sia online sia offline, per permettere a chiunque voglia avere un ruolo attivo nel proprio contesto di migliorare le proprie capacità sul tema.

Contesto

In Italia l'Hate Speech è una realtà purtroppo consolidata, alimentata sia dall'uso di internet che dall'aumento di fake news: rispetto ai media tradizionali, sul web è presente il più alto tasso di razzismo (84%, ISTAT, 2011).

Come lavoriamo

Il progetto propone attività integrative, corsi formativi e workshop nelle scuole, nei quartieri, fino a raggiungere e coinvolgere direttamente le famiglie. L'obiettivo è quello di creare dibattiti e confronti sul tema dell'odio online e sull'analisi delle fake news.

Target

#hatetrackers si rivolge agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori e delle università, alle e ai docenti, ai genitori, alle educatrici e agli educatori e a tutte le persone che hanno a cuore la formazione dei giovani, affinché siano sempre più consapevoli della diffusione di hate speech e fake news.

Risultati

Sostenere e potenziare la lotta alla discriminazione, lavorando sull'individuazione di fake news e odio online. Questo percorso sarà supportato e arricchito dalle numerose attività che comprenderanno eventi culturali e mobilitazioni a favore dei diritti umani.

#hatetrackers #hellohater

Definire l'hate speech

Comprendere l'incitamento all'odio implica capire la discriminazione e le relazioni di potere nella società, da dove vengono e a cosa possono portare.

Hate speech e diritti umani

Non esistono definizioni definitive per il discorso d'odio. Vogliamo capire perché se il discorso d'odio diventa pervasivo abbiamo un problema di diritti umani.

La Guida di Hate Trackers

Definire l’hate speech​

Comprendere l’incitamento all’odio implica capire la discriminazione e le relazioni di potere nella società, da dove vengono e a cosa possono portare.

1 of 5

Hate speech e diritti umani​

Non esistono definizioni definitive per il discorso d’odio. Vogliamo capire perché se il discorso d’odio diventa pervasivo abbiamo un problema di diritti umani. 2 of 5

Hate speech e libertà di espressione​

Un argomento ricorrente degli oppositori alle azioni che contrastano l’incitamento all’odio è che costituiscono una restrizione alla libertà di espressione. Ma è davvero così? 3 of 5

Decostruire il discorso d’odio

Come possiamo conoscere i pericoli? Quando incontriamo possibili esempi di incitamento all’odio, questi possono essere composti da diversi elementi interconnessi. 4 of 5

Buone pratiche e nuove sfide​

Prendiamo una posizione contro i discorsi d’odio.

5 of 5

Hate speech e libertà di espressione

Un argomento ricorrente di chi si oppone alle azioni che contrastano l'incitamento all'odio è che costituiscono una restrizione alla libertà di espressione. Ma è davvero così?

Decostruire il discorso d'odio

Come possiamo conoscere i pericoli? Quando incontriamo possibili esempi di incitamento all'odio, questi possono essere composti da diversi elementi interconnessi.

Buone pratiche e nuove sfide

Prendiamo una posizione contro i discorsi d'odio.

Estratto della Guida

Consulta un estratto della nostra Guida e richiedi subito la tua copia gratuita!

La Guida di Hate Trackers

Richiedi la Guida

Compila i campi per ricevere una copia gratuita della Guida

Download
Informativa Privacy *